lunedì 22 dicembre 2008

Il "Gruppo di teatro IL FARO" (denominazione originaria) Nasce nel 1977 a Casalnuovo (Fondatori:Carmine Rea, Gino Cuozzo, prima, Sasà Albanese e Francesco Bianco, poi). Il primo allestimento, FILUMENA MARTURANO di Eduardo al Cinema Teatro Santa Lucia.
L'anno dopo,
NATALE IN CASA CUPIELLO di Eduardo sancì la definitiva consacrazione della compagnia in città .
La spensieratezza giovanile, lo studio, la voglia di intraprendere strade nuove come quella del CABARET, che portò un gruppo di attori nella compagnia a formare un trio (I MONELLI e IL VERSACCIO ), segnarono un periodo di pausa artistica.
IL FARO, torna ad esibirsi solo nel 1983 per iniziativa di Francesco Bianco, che nel frattempo, si era formato (corsi di dizione e recitazione, scrittura creativa, etc.). I lavori di quegli anni furono NON TI PAGO di Eduardo, TRE PECORE VIZIOSE di Scarpetta e L'ULTIMO SCUGNIZZO di Viviani. Con la denominazione "Compagnia Teatrale IL FARO", i percorsi successivi furono caratterizzati da allestimenti di autori contemporanei (E COMM' 'E STATO di Corrado Taranto), di autori italiani (L'UOMO DAL FIORE IN BOCCA, LA CARRIOLA di Pirandello) la rivisitazione di testi del teatro di tradizione, la messa in scena di lavori inediti dello stesso Bianco (IL CAPOCOMICO). Ma una nuova esperienza si affacciò nel futuro della Compagnia, la musica popolare, che segnò un lungo periodo di concerti fra prosa e canzoni della tradizione folcloristica regionale campana (VOCE 'E POPOLO). Nel 1990, la Compagnia, divenuta nel frattempo ASSOCIAZIONE ARTISTICA, si rinnovò nelle persone e nello spirito, iniziando un cammino decisamente nuovo. Della vecchia formazione rimase soltanto il Bianco, che ne divenne il capocomico. La denominazione fu cambiata in "IL FARO TEATRO MACCO" . Il gruppo si delineò in tre diverse formazioni; IL FARO JUNIOR, IL FARO LABORATORIO e IL FARO SENIOR. Oggi, accanto all'attività di prosa si affianca quella di animazione teatrale nelle scuole, quella di ricerca folk, quella di laboratorio permanente per la formazione attoriale e quella cabarettistica. Il resto è storia recente.

Nessun commento:

Posta un commento